Il Controllo Strategico Ospedaliero (CSO) utilizza, in un’ottica strategica, gli indicatori gestionali relativi alla degenza ospedaliera risultanti dalla determinazione del costo del singolo episodio di ricovero. L’analisi, la comparazione e la valutazione dei costi consentono la elaborazione di scenari strategici e politiche allocative delle risorse scarse in funzione dei bisogni dei cittadini. Il CSO pone realmente l’assistito al centro dell’attenzione e innesca una logica basata sull’etica dei costi, cioè induce gli operatori a chiedersi se un’attività è realmente utile, se è “fatta in modo efficiente” oppure sono state sprecate risorse che potevano essere utilizzate per pazienti più bisognosi. Queste conoscenze e la loro correlazione, oltre a consentire la determinazione dei costi standard, si concretizzano in reali strumenti di giustizia sociale, ridando al termine “efficienza” una giusta valenza morale, respingendo ogni logica utilitaristica nella gestione di una organizzazione sanitaria.